PERFORMANCE ART
My Performances are improvisation (IMPRO). They are frozen quantum moments of intention. My body is a tool that converts the possibility into reality. There are no patterns in my performances. Suddenly, there are quantum leaps and those quantum leaps are called unexpected properties. This means that they did not exist before and neither I nor you did not know what they would have been before they existed.My perception of the “here and now" takes the non-manifest and makes it manifest, both in imagination and as a sensory experience. All perception is the collapse of the wave functions in a sea of ​​possibilities in constant transformation and movement, and my perception freezes that external reality, but even when I perceived it, it went on. It is a phenomenon moving in the sea of ​​possibilities. All things exist as a sea of ​​infinite possibilities and everything exists as pure potential. The potential has no principle or end. It exists as a potential.

Le mie Performance sono improvvisazione (IMPRO). Sono momenti quantici d’intenzione congelati. Il mio corpo è uno strumento che converte la possibilità in realtà. Nelle mie performance non ci sono schemi. All’improvviso, ci sono salti quantici e quei salti quantici sono chiamati proprietà inaspettate. Questo significa che non esistevano prima e nè io, nè voi non sapevate che cosa sarebbero stati prima di esistere. La mia percezione del “qui e ora” prende il non-manifesto e lo rende manifesto, sia nell’immaginazione sia come esperienza sensoriale. Tutta la percezione è il collasso delle funzioni d’onda in un mare di possibilità in costante trasformazione e movimento e la mia percezione congela quella realtà esterna, ma persino nel momento in cui l’ho percepita è andata avanti. È un fenomeno in movimento nel mare delle possibilità.Tutte le cose esistono come un mare di possibilità infinite e tutto esiste come potenziale puro. Il potenziale non ha né principio né fine. Esiste come potenziale.